WENDELL BERRY – COME ESSERE UN POETA (PER MIO PROMEMORIA)

WENDELL BERRY – COME ESSERE UN POETA
(PER MIO PROMEMORIA)
Wendell Berry
How to be a poet
New Collected Poems. Berkeley, Counterpoint, 2012.
La traduzione è di Vincenzo Perna
Edizioni Lindau


Lettura di Luigi Maria Corsanico


Gnossienne 1 – Erik Satie
Libera versione per bandoneon
Luis Villegas

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

I

Trova un posto per sederti.
Siediti. Resta in silenzio.
Dovrai fare affidamento su
affetti, letture, conoscenze,
abilità – più di quante
tu ne abbia – ispirazione,
impegno, maturità, pazienza,
perché la pazienza congiunge il tempo
all’eternità. Dubita
del giudizio
di chi elogia i tuoi versi.

II

Respira con respiro incondizionato
l’aria non condizionata.
Lascia perdere i fili elettrici.
Comunica con lentezza. Vivi
una vita a tre dimensioni;
stai lontano dagli schermi.
Stai lontano da tutto ciò
che offusca il luogo in cui si trova.
Non esistono luoghi che non siano sacri;
soltanto luoghi sacri
e luoghi profanati.

III

Accogli quanto viene dal silenzio.
Fanne il meglio che puoi.
Con le minute parole che a poco a poco nascono
dal silenzio, come preghiere
riverberate verso chi prega,
componi una poesia che non turbi
il silenzio da cui è nata.

2 pensieri su “WENDELL BERRY – COME ESSERE UN POETA (PER MIO PROMEMORIA)”

  1. Le poesie di Wendell Berry sono un incontro con la natura, un modo di interagire privo di tecnologia ma di immersione totale. Credo che sia tra i poeti che comunicano con più chiarezza il ruolo materno della natura e della campagna. Lui ha abbandonato la città per andare a vivere in campagna, facendo un percorso inverso, per riscoprire il dialogo con i paesaggi e i luoghi sacri del silenzio. Comporre poesie rispettando il silenzio da cui sono nate é un grande insegnamento.
    Grazie Luigi per l’interpretazione aderente al sottotesto, c’era il tuo cuore nel suono della voce ed é arrivato al mio cuore.
    Un caro saluto

    Piace a 1 persona

    1. Caro Francesco, amo i tuoi commenti sempre caldi e ricchi di note. L’esperienza di Berry mi è particolarmente vicina, anche se il silenzio nel quale vivo è venuto a cercarmi e tuttavia non comprendo bene, ma è accaduto qui, lontanissimo dalle mie origini, nel sud del mondo, dove ho iniziato a registrare la mia voce, leggendo i versi dei Poeti….
      Ti abbraccio.
      Luigi

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...