FERNANDO PESSOA – Potessi essere la polvere della strada…

FERNANDO PESSOA
Alberto Caeiro, Il guardiano di greggi
In: FERNANDO PESSOA
UNA SOLA MOLTITUDINE
A cura di Antonio Tabucchi
Traduzione di Maria José de Lancastre
ADELPHI EDIZIONI

Lettura di Luigi Maria Corsanico

Alexander Scriabin – Prelude Op.67 No. 1, Andante
Maria Lettberg, piano

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Potessi essere la polvere della strada
e i piedi dei poveri mi calpestassero…

Potessi essere i fiumi che scorrono
e avere le lavandaie sulla mia riva…

Potessi essere i pioppi sulla sponda del fiume
soltanto col cielo sopra e l’acqua sotto…

Potessi essere l’asino del mugnaio
che da questi è picchiato ed è stimato…

Quanto meglio che essere colui che attraversa la vita
guardando dietro di sé e rimpiangendo…

~~~~~~~~~~~~~

FERNANDO PESSOA
O GUARDADOR DE REBANHOS – Poemas de Alberto Caeiro


XXVIII – Quem me dera que eu fosse o pó da estrada


Quem me dera que eu fosse o pó da estrada
E que os pés dos pobres me estivessem pisando…

Quem me dera que eu fosse os rios que correm
E que as lavadeiras estivessem à minha beira…

Quem me dera que eu fosse os choupos à margem do rio
E tivesse só o céu por cima e a água por baixo…

Quem me dera que eu fosse o burro do moleiro
E que ele me batesse e me estimasse…

Antes isso que ser o que atravessa a vida
Olhando para trás de si e tendo pena…

2 pensieri su “FERNANDO PESSOA – Potessi essere la polvere della strada…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...