García Lorca – L’ombra della mia anima

Lettura del 6 luglio 2016

Federico García Lorca
L’ombra della mia anima

da:
GARCÍA LORCA
Poesie
Libro de poemas – Suites
a cura di Claudio Rendina


Lettura di Luigi Maria Corsanico

Francisco Tárrega
Studio in mi minore

~~~~~~~~~~~~~~~~

L’ombra della mia anima
fugge in un tramonto di alfabeti,
nebbia di libri e di parole

L’ombra della mia anima!

Sono giunto alla linea dove ha termine
la nostalgia,
la goccia di pianto si muta
in alabastro di spirito.

(L’ombra della mia anima!)

Il nodo, del dolore
si scioglie,
ma resta la ragione e la sostanza
del mio vecchio mezzogiorno di labbra
del mio vecchio mezzogiorno
di sguardi.

Un labirinto oscuro
di stelle affumicate
confonde il mio sogno
che è come illanguidito.

L’ombra della mia anima!

E un’allucinazione
dispone gli sguardi.
Vedo dissolversi
la parola amore.

Usignolo mio!
Usignolo!
Ancora canti?

Madrid, dicembre 1919

6 pensieri su “García Lorca – L’ombra della mia anima”

  1. Bè se lo spagnolo è Garcia Lorca, l’ italiano non rovina una lettura che è semplicemente meravigliosa e direi anche ricca di sfumature. La tua voce regala sempre emozioni. Grazie. Isabella

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...