MARCELLO COMITINI – Ritorno: un romanzo senza trama

Registrato e pubblicato il 21 marzo 2019

Letture/Lecturas

MARCELLO COMITINI
Ritorno: un romanzo senza trama
© 2019

Lettura di Luigi Maria Corsanico

Levon Minassian & Armand Amar – Ar Intch Lav Er

Immagine: Giacinto Platania, Etna – Eruzione del 1669, affresco del 1675

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Questo romanzo che sto leggendo è un mistero. Lo penso
sfogliando le pagine mentre passeggio
lungo la riva aspra e scoscesa
del lago del Salto senza alzare gli occhi. Non ha personaggi
e neppure una trama.
Alle mie spalle
un bosco denso di querce di faggi e castagni. Ai miei piedi
il lago ricorda che un uomo ha fermato il corso dell’acqua
con una barra di fuoco e cemento.
Nel silenzio degli alberi l’acqua ha creato
uno scenario ancora più bello. Un vento
leggero accompagna la mia lettura
come fossi sotto la lampada che oscilla sulla porta di casa.
Un romanzo
di albe e tramonti
di panorami da respirare fin dove si spinge lo…

View original post 408 altre parole

5 pensieri su “MARCELLO COMITINI – Ritorno: un romanzo senza trama”

  1. se fossi veramente bravo questa lettura potrebbe essere l’audio di un video
    ma non lo sono e poi cosa accostare come immagine alla voce e al testo
    mi domando siamo fortunati o privilegiati ad andare cosi in fondo senza andare a fondo

    Piace a 2 people

    1. Marino, grazie infinite anche a nome di Luigi, che in questo momento non può manifestarti il suo consenso per quanto hai scritto. Non sono bravo neppure io ad accostare immagini a questa lettura. Io sono soltanto capace di scriverle le immagini, di narrarle. Dunque nulla potrei suggerirti al riguardo. Posso solo dirti che sono d’accordo con il pensiero che siamo privilegiati. Un privilegio che spesso conquistiamo, come genere umano, con enormi sacrifici e sofferenze a cui la vita ci costringe. Noi (tu, io, Luigi e tutti coloro che si pongono la domanda che tu ti sei posta) la guardiamo tra le lacrime questa nostra vita, e ne parliamo e ne scriviamo per aiutare gli altri a non andare a fondo e a sentirsi privilegiati (prima ancora che fortunati).
      Grazie sempre per l’attenzione con cui segui il blog mio e quello di Luigi.

      Piace a 1 persona

  2. Ho riascoltato questa lettura e ogni volta mi chiedo da dove trai tanta sensibilità che ti permette di entrare nell’animo dell’autore (io, in questo caso) . Quando un autore non può esprimere il suo pensiero sul tuo modo di interpretarlo, ciascuno può credere o ritenere che la percezione di questa tua aderenza all’animo dell’autore sia dovuta a suggestione. Ma io sono qui e posso assicurare che la tua immedesimazione e condivisione degli stati d’animo e dei pensieri espressi da colui che leggi è piena e assoluta, senza sbavature che possano alterare la percezione di coloro che ti ascoltano. Posso solo concludere esortando quest’ultimi ad ascoltarti con la medesima disposizione con la quale tu leggi. Grazie infinite per questa tua voce che a me sembra diffondermi al mondo, mentre sto chiuso nella mia stanza!

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...