MARCELLO COMITINI – INCOMPIUTO

Marcello Comitini – Incompiuto
Quarto Giorno
© Copyright 2018 Marcello Comitini
Edizioni Caffè Tergeste
Lettura di Luigi Maria Corsanico

Paul Hindemith – Trauermusik, for Viola and Strings (1936)
Yuri Bashmet, viola
Solisti di Mosca

Mimmo Jodice, Fotografo
Peplophoros, Cuma, 1991
stampa al carbone su carta cotone

~~~~~~~~

Una carezza appena della mano sui miei occhi
dalle sue labbra alle mie labbra un soffio lieve
e la vita prende corpo dalle vuote cavità del cuore.

Giaccio nell’alito di Dio e nel suo sguardo.

Non ho nessuno da stringere al mio petto
nessuno da riassorbire alla mia costola.

I miei capelli hanno il colore dell’erba inaridita.
Si sciolgono i miei piedi, tornano nel fango.
Dal polso spezzato la mia mano pende
come un frutto rinsecchito.

Giaccio incompiuto nell’alito di Dio che
ha distolto lo sguardo dal suo terribile errore.

“Incompiuto” di Marcello Comitini ©

5 pensieri su “MARCELLO COMITINI – INCOMPIUTO”

  1. Carissimo Luigi ancora una partecipata (e vibrante)interpretazione ad alta voce di una mia poesia, che cela dietro l’Io il riferimento all’Uomo. Una poesia, dai toni fortemente pessimistici, e quindi assai difficile da accettare se non da coloro che davvero conoscono l’essenza umana e sanno quanto sia fragile e provvisoria, seppur tenace nel dimenticare la propria finitezza. Il Covid ha richiamato tutti a riflettere sulla stoltezza umana e il vaccino, che mi auguro presto lo sconfiggerà, sta cancellando questo richiamo. Ma resta la fragilità di una creatura dotata di un’intelligenza tale da credere a una propria eternità, immaginaria quanto illusoria (a causa del peccato originale come afferma la Bibbia?).

    Grazie sempre della tua affettuosa partecipazione e diffusione del mio sentire.🙏🙏💖

    Piace a 1 persona

  2. “Giaccio incompiuto nell’alito di Dio che
    ha distolto lo sguardo dal suo terribile errore.”

    Non sono capace, dopo aver letto i versi di Marcello ed ascoltato la voce di Luigi, di non aggiungere che spero di non fare parte della moltitudine da cui Dio ha distolto lo sguardo…..Penso invece che , nonostante la bruttezza di alcuni, Dio guardi compiaciuto quelli che senza far rumore lo seguono.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...