Mario Luzi – So da sempre che vieni

So da sempre che vieni
Mario Luzi

da: Sotto specie umana
in: Poesie ultime e ritrovate
a cura di Stefano Verdino
Garzanti , 2014

Lettura di Luigi Maria Corsanico

Alexander Scriabin
Op. 11: Prelude No. 11 in B Major (Allegro assai)
Matthieu Idmtal, piano

*********

So da sempre che vieni
pure non ti prevedo
mai, m’arrivi, tu, nota,
di sorpresa – e che improvviso
festosamente si rinnova!
Nota,
al mio primo tocco sfidi
il rosario delle altre,
m’inalzi e mi frantumi
una cupola di sonorità nel cuore,
mi crosci in un diluvio
che non cala, monta
in alto, vaga
oltre i confini
del desiderio e del dolore.
Però si ricompone
mia, non mia, nell’aria
una lunga storia umana
e la sua eco,
entra nella tua luce
l’ombra della mortalità
e tu la fai
e non la fai dimenticare.
Si avvolge su se stesso, ascende
nelle sue volute il tempo,
dove? in voragini si perde,
in azzurre e nere
eclissi si inabissa
per la sua riapparizione
dopo, quando tempo non è più
ma cosa? d’altro e identico…

3 pensieri su “Mario Luzi – So da sempre che vieni”

Rispondi a Luigi Maria Corsanico Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...