MARIO LUZI – ALLA MADRE

Mario Luzi – Alla madre, 1942
© Mario Luzi, Un brindisi, Sansoni, Firenze 1946

Lettura di Luigi Maria Corsanico (A mia madre Angela, 7 marzo 1926)

Alexander Scriabin
Prelude in B major, Op 11 No 1
Yuja Wang, piano

~~~~~~~~~

Forse, infranto il mistero, nel chiarore
del mio ricordo un’ombra apparirai,
un nonnulla vestito di dolore.
Tu, non diversa, tu come non mai:

solo il paesaggio muterà colore.
In un nembo di cenere e di sole
identica, ma prossima al candore
del cielo passerai senza parole.

Io ti vedrò sussistere nel vago
degli sguardi serali, nel ritardo
dei fuochi che si spengono in un ago
di luce rossa a cui trema lo sguardo.
1942

8 pensieri su “MARIO LUZI – ALLA MADRE”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...