Luigi Maria Corsanico legge Salvatore Quasimodo

SALVATORE QUASIMODO
DARE E AVERE
COLLEZIONE LO SPECCHIO
I poeti del nostro tempo
ARNOLDO MONDADORI EDITORE 1966

Lettura di Luigi Maria Corsanico

Claude Debussy, Beau Soir
Nicholas Canellakis, cello
Michael Brown, piano

Tamara de Lempicka
Rafaela su fondo verde (Il sogno)

~~~~~

POESIA D’AMORE

Il vento vacilla esaltato e porta
foglie sugli alberi del Parco,
l’erba è già intorno
alle mura del Castello, i barconi
di sabbia filano sul Naviglio Grande.
Irritante, scardinato, è un giorno
che torna dal gelo come un altro,
procede, vuole. Ma ci sei tu e non hai limiti:
violenta allora l’immobile morte
e prepara il nostro letto di vivi.

13 pensieri su “Luigi Maria Corsanico legge Salvatore Quasimodo”

Rispondi a Luigi Maria Corsanico Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...