Marcello Comitini – Lascio fare

Marcello Comitini
Lascio fare

27/08/2022 ©marcellocomitini
Lettura di Luigi Maria Corsanico

Samuel Barber – Adagio for Strings, Op. 11 (excerpt)
Dover Quartet

~~~~~~~~~~~~~~~

Lascio fare alla terra che dal suo grembo
colmo di piacere dona nutrimento
alle piante e agli animali
agli uomini visioni di felicità future
e a me, che cerco sulla pagina bianca
le ostinate interrogazioni dei sensi
e sulle false apparenze, l’impulso a trovare
verità eterne, tracce d’immortalità
perché tutto intorno appartiene alla vita
e tutto sembra tornare a rinascere.
Lascio fare alla vita. Che mi prenda pure
a morsi e graffi a sangue il cuore,
mi tolga ogni speranza, ogni caro affetto
si accanisca sui ricordi, li spolpi sino all’osso
mi scagli nel buio
del dubbio e della sconfitta. Già lo so
che lei appare lentamente come la luna
dallo squarcio di donna simile a una notte
illuminata a festa. Rischiara le membra
del bambino che felicemente ignaro gioca
con le ombre nate con lui.
Fantasmi che la vita trasforma
in dolori infiniti
che piegano l’animo -anche il più forte –
anche dell’uomo
che parla d’amore e d’affari e finge
che nelle sue vene non serpeggia il dolore.
Ma so che a un tratto la luce si fa di sangue
e sulla scia di una nuvola fugge
in un tramonto inatteso.
Come sa di umano il sangue della sera
laggiù in fondo all’orizzonte!
Come scivola dolcemente
dalla cima dei monti
sino alla valle verde di alberi
dai frutti che marciscono sui prati
sotto gli occhi di uomini sorpresi
e inebetiti dal lungo inganno degli anni!
Là passeggio a occhi bassi e la destra al cuore
per trattenere quel che la vita dona
e toglie perché tutto è suo. Tutto anche me stesso.
Lo condivide soltanto con la morte.
Lo fa rinascere nella terra.

27/08/2022 ©marcellocomitini

21 pensieri su “Marcello Comitini – Lascio fare”

  1. Carissimo Luigi, mi permetto di dire che hai superato te stesso come capacità d’interpretare il testo, di penetrazione nel cuore dei sentimenti che hanno ispirato questi versi, nella bravura di accompagnarli con un’immagine che più appropriata non sarebbe stato possibile.
    Il movimento del fondo segue, sottolinea lo sviluppo del pensiero, ne anticipa la conclusione e invita a riflettere su di essa.
    Sono versi, e tu lo sai, nati dalle nostre conversazioni a distanza ma talmente vicine nel sentire che la lontananza diventa paradossalmente una ragione di maggiore vicinanza.
    Lascio fare è un’espressione che può assumere significati diversi dal più gioioso al più remissivo, al più infastidito. La tua lettura accompagna il lettore/ascoltatore attraverso la metamorfosi del senso racchiuso in questi versi: dalla visione positiva della terra, arricchita di qualche riflessione esistenziale, i versi giungono a parlare della vita, nei suoi aspetti problematici che costringono l’uomo a difendersi, a guardarsi intorno per considerare la realtà che lo circonda, sino a giungere a quel collegamento che da sempre unisce il principio vitale alla terra.
    Tutto questo tu l’hai arricchito, vitalizzato, reso carne e sangue con la tua passione e con la tua esperienza umanissima. Dunque un semplice grazie è troppo poco per poter esprimere tutta la mia ammirazione per le tue capacità.

    Piace a 2 people

    1. Carissimo Marcello, come vedi ho appena terminato di ringraziare qui, nel blog e in YouTube, le care persone che hanno gradito e commentato la tua lirica: una piacevole fatica e doverosa, perché il gradimento è stato e sarà sincero. La nostra amicizia ha fatto si, che nonostante la distanza fisica siderale, si sia realizzato un piccolo miracolo: dalle nostre conversazioni ti è scaturito un pensiero, che con lavorio poetico immenso hai reso manifesto e accessibile, universale…e questa è la potenza della Poesia, che diventa patrimonio di tutti, questa è la vera umanità a cui tutti possono abbeverarsi e ritrovare se stessi, riflettere e chissà, anche coinvolgersi, nulla è impossibile…Ti ringrazio infinitamente per avermi donato versi che hanno permesso a me, in un momento difficile, di ritrovare la gioia della recitazione, non fine a se stessa ma condivisibile. Grazie, amico e fratello.

      Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...